domenica 30 novembre 2014

Ci sono cose che non hanno prezzo.......

Alcune settimane fa parlando con una mia conoscente, questa mi ha reso partecipe della sua difficoltà di trovare una semplice camicia bianca nei normali canali distributivi. Sul momento non ho dato peso alla sua affermazione (abile tentativo di svicolare la fatidica domanda "non potresti confezionarmi una camicia su misura?"), ma poi con il passare dei giorni mi sono soffermata a pensarci spesso.
Non sono una fanatica dello shopping, ma come ben sapete amo le camicie e per queste ho sviluppato un olfatto paragonabile a quello dei cani da tartufo, se entro in un negozio di abbigliamento riesco sempre a reperire delle camicie bianche (il fatto di comprarle è un'altra faccenda, non ce la faccio ad acquistare le cose che posso fare da sola).
Prima conclusione: forse dovrei fare la personal shopper, per indicare alle povere sprovvedute dove si trovano i capi che gli interessano.
Mentre realizzavo la camicia che vedete nelle foto, ho pensato che in effetti le camicie di buona qualità scarseggiano sul mercato, soprattutto se il budget dell'acquirente è basso (vabbè è un ragionamento ovvio, ma non potete immaginare quanta gente si lamenti della qualità di capi pagati 20euro).
Allora ho cominciato a fare un paio di calcoli su quanto potrebbe costare il capo che stavo confezionando: il tempo impiegato a realizzare il modello, tagliarlo su stoffa, il pre-stiro, la confezione, il prezzo del tessuto, dei bottoni e del filo, un leggero margine di guadagno (non lavoro per beneficenza); risultato? un prezzo che la media delle persone che conosco troverebbero esorbitante. 
Seconda conclusione: ho l'armadio pieno di camicie fatte da me, forse è meglio che chiami in banca per sapere se hanno del posto nel caveau........