domenica 2 ottobre 2016

Geometria applicata



Problema:
Se cercando nello scatolone dei tessuti trovi del velluto mille-righe in due colori diversi , in piccoli pezzi dalle forme molto frastagliate ma con un'area complessiva ampia, tenendo conto che il velluto ha un verso, cosa pensi di poter realizzare?

Svolgimento:
Dopo un calcolo approssimativo dell'area di stoffa disponibile decido di realizzare una gonna a 8 teli con inserti in contrasto.
Inizio preparando il cartamodello dei teli grandi suddividendo per 8 i valori di vita e bacino dando una leggera svasatura al fondo, con una lunghezza del capo finito di cm 45. Successivamente tolgo sui due lati metà del valore che ho deciso per gli inserti in contrasto, dei quali creo un modello lungo come i teli grandi.
Dopo aver disegnato il centimetro di cucitura tutt'attorno e l'orlo di cm 3 al fondo, realizzo il modello della cintura interna.
Quindi, dopo una rapida valutazione dell'ingombro dei pezzi, procedo con il taglio del tessuto un telo alla volta tenendo sempre lo stesso verso.
Infine passo alla cucitura dei vari pezzi alternando i due colori.

Conclusione:
Fare la modellista richiede una certa cultura della geometria applicata al corpo umano (alla faccia di chi crede che siamo solo delle brave giocatrici di tetris...), ed i vestiti non si creano con un colpo di bacchetta magica, ma che ogni capo finito è il risultato di ore di studio e progettazione oltre ai vari passaggi di cucitura.