lunedì 13 giugno 2016

Camicia all'americana


La scorsa settimana c'è stato il mio compleanno, da un paio d'anni questa ricorrenza non fa che rendermi sempre più triste e arrabbiata (se vado avanti di questo passo, quando sarò centenaria al posto di spegnere le candeline picchierò qualcuno!).
Sono arrabbiata con me stessa perché ho lasciato passare un altro anno senza migliorare la mia situazione lavorativa (non mi sembra di volere l'impossibile quando cerco un lavoro che sia soddisfacente dal punto di vista professionale ed umano, giustamente retribuito e non troppo lontano da casa?), capisco che siamo in un momento di crisi, ma non posso incolpare il mondo perché io non riesco a trovare un lavoro decente. Sono stanca di contrattini senza futuro, del mobbing di alcune colleghe e di aziende che si spacciano per prestigiose quando invece sono ad un passo dal fallimento.
Insomma non sono dell'umore adatto per essere creativa, ma ho comunque cercato di fare qualcosa per il blog (quando prendo prendo un impegno cerco di portarlo a termine), ed ho fatto una camicia sperando che mi risollevasse il morale (invano).
Era da tempo che volevo realizzare una camicia con il giromanica all'americana, ma ora che l'ho finita ci vedo un sacco di difetti e sembra che manchi qualcosa..... un particolare che le dia personalità, grinta o che ne so......
Visto il risultato dovrò riprovarci a mente serena fra qualche mese o qualche anno o addirittura qualche decennio....