lunedì 19 ottobre 2015

Un cappotto in astrakan

Avevo promesso che prima o poi avrei realizzato una giacca, ho voluto esagerare ed ho fatto un cappottino in finto astrakan (non provo simpatia per le pelliccie vere).
Fino a qualche anno fa quando pensando a questo tipo di pelliccia, la associavo automaticamente alle vecchiette che incontravo la domenica a messa (che non sempre sono proprio l'esempio a cui una ragazza si vuole ispirare). Ho cambiato idea abbastanza recentemente, vedendo in una vetrina un bellissimo cappotto lungo in finto astrakan (ripiango ancora di non averlo comprato!).
Sicuramente questo cappottino piacerebbe moltissimo alle mie nonne, se fossero ancora fra noi sarebbero molto orgogliose di me e mi chiederebbero di realizzarne uno anche per loro.
Certamente si tratta di un capo impegnativo e l'effetto "cappotto buono della nonna" è sempre in agguato.
Eccco alcune idee per indossarlo senza apparire di trent'anni più vecchia:
  • Evitare scarpe basse, collant coprenti (sono una fan dei collant coprenti,ma non si possono usare sempre) e gonne sotto il ginocchio.
  • Evitare l'abbinamento con i colori scuri : nero, grigio, blu, marrone e verdone.
  • Consiglio di usarlo con i jeans, maglioni colorati e le scarpe con tacco alto.
  • Usarlo con miniabiti a colori vivaci e scarpe abbinate.
  • Per chi non rinuncia al total black suggerisco un look dandy: pantaloni classici, camicia bianca, sciarpa di raso bianca cappello in feltro nero e tronchetti tacco 12 neri. 
 
  P.S.: Vorrei mettere al corrente tutti coloro che troveranno dei difetti nellle fotografie, che ci sono alcuni particolari non ancora finiti ancora da sistemare.